Analisi del Clima Aziendale

Analisi del Clima Aziendale

Lo strumento attraverso il quale si effettua un'analisi del clima è il questionario.

Ecco un esempio delle domande attraverso le quali si può affrontare un'analisi del clima aziendale:

In questa azienda ognuno sa con chiarezza quali sono i compiti e responsabilità assegnate alle posizioni?

Al mattino quando entra in azienda sa cosa deve fare?

In questa Azienda la Direzione aiuta le persone a migliorare il proprio lavoro?

In questa Azienda chi decide, chi comanda?

Cosa accade in Azienda se nasce un disaccordo/conflitto tra le persone?

Ha fiducia sul fatto che la Direzione sia in grado di recepire in tempo i cambiamenti propri del suo settore di attività?

Più nel dettaglio, le aree di analisi possono essere così suddivise:

AUTONOMIA

nel e sul lavoro

nel e sul compito

nella possibilità di prendere delle decisioni

nella possibilità di poter organizzare il proprio compito entro certi margini ecc.

COESIONE TRA COLLEGHI

aiuto reciproco

spirito di squadra

incentivazione del lavoro di gruppo

armonia e stima reciproca tra colleghi

sviluppo di relazioni amicali

accoglienza calorosa dei nuovi arrivati

COINVOLGIMENTO

sentirsi coinvolti nei risultati dell'azienda

aver la sensazione di ricoprire un ruolo effettivo

percezione di avere un lavoro intrinsecamente motivante e interessante

INNOVAZIONE

favorire lo sviluppo e l'introduzione delle idee nuove, di nuovi metodi di lavoro

valorizzare iniziative personali e assunzione di rischi calcolati da parte dei dipendenti per il miglioramento dei propri risultati

PRESSIONE LAVORATIVA

carico di lavoro

livello di stress

organizzazione dei ruoli

distribuzione del lavoro

LIBERTA' DI ESPRESSIONE

possibilità di esprimere liberamente i propri sentimenti,emozioni e opinioni, sia positive che negative, sia con i responsabili che pubblicamente nei confronti dell'impresa

rapporto personale con la direzione e i diretti responsabili

TIPO DI SUPERVISIONE

stile di comando esercitato dai diretti superiori (partecipativo-consultivo, basato sul reciproco scambio di informazioni e spiegazioni, poco direttivo)

controlli e sorveglianza sui compiti e sulle persone effettuati in maniera sensibile e aperta

piena disponibilità di informazione riguardante il lavoro

modo costruttivo di affrontare e far notare gli errori

rapporto amichevole con i capi

 

lunedì 18 ottobre 2021

Articolo divulgativo a cura di Dott.ssa Cristina Puglia Psicologa e Psicoterapeuta