Disturbi alimentari

dall'anoressia alla bulimia il problema alimentare nei giovani e non solo

La causa principale che si nasconde dietro ai disturbi alimentari è quella di non aver imparato a distinguere le proprie sensazioni; con  la terapia le persone riescono a prender coscienza della propria vita interiore perché saranno aiutati a tollerare l'ansia in modo che quando avvertiranno il bisogno del cibo come di una droga per tener a bada le sensazioni spiacevoli, saranno in grado di placare i loro istinti.

L'ansia è un elemento che fa parte della vita e l'importante è capirne la provenienza e accettarla in modo che possa essere un punto di partenza per risolvere i propri problemi.
Il trattamento del disturbo alimentare è orientato ad insegnare alla persona a riconoscere i segnali che il corpo le invia e a distinguere la fame da altre sensazioni spiacevoli nel tentativo di aiutarla a risolvere i suoi problemi. Spesso le persone non sono consapevole dei propri bisogni ed hanno imparato in maniera erronea a riconoscerli.

La terapia deve orientarsi verso la comprensione da parte del paziente di come vive le emozioni dolorose attraverso la ricerca del cibo e verso una loro elaborazione per essere poi in grado di controllare il comportamento alimentare.