Benessere e Qualità in Azienda

Benessere e Qualità in Azienda

Il benessere organizzativo si riferisce al rapporto che lega le persone al proprio contesto di lavoro, prendendone in considerazione le molteplici variabili, fra le quali: le relazioni interpersonali, il rapporto con i capi, il senso e il significato che le persone attribuiscono al proprio lavoro, il senso di appartenenza alla propria organizzazione, l’equità nel trattamento retributivo e nell’offerta di opportunità di crescita e miglioramento lavorativo, l’ambiente di lavoro accogliente e piacevole.

Le priorità dell'impresa oggi sono:

- avere una struttura leggera al servizio dei clienti

- creare valore per gli stakeholders: rafforzare le politiche aziendali e governare il cambiamenti

- usare le reti di relazioni interne ed esterne come risorsa per il cambiamento.

Il benessere organizzativo può essere un volano per la qualità.

Gli elementi fondamentali per lo sviluppo e l'efficienza dell'azienda, dei servizi e delle politiche sono:

- le condizioni emotive dell'ambiente in cui si lavora;

- la sussistenza di un clima organizzativo che stimoli la creatività e l'apprendimento;

- l'ergonomi, oltre che la sicurezza, degli ambienti di lavoro;

-un sistema di relazioni soddisfacente;

- processi di comunicazione interna professionali;

Si deve quindi monitorare periodicamente "gli indicatori del benessere e del malessere organizzativo"

 

lunedì 18 ottobre 2021

Articolo divulgativo a cura di Dott.ssa Cristina Puglia Psicologa e Psicoterapeuta